mc_altlogo

Come scegliere il traffico VoIP?​​​

Tariffe vs qualità.

Tariffe Voip

Scegliere il traffico VoIP per il tuo call center

Tutti i giorni ci interfacciamo con call center che sono alla ricerca del traffico voip “migliore”. Ma che cosa si intende per traffico voip migliore?

Un voip economico? Un voip che preveda la tariffa flat? Un voip che faccia lavorare in modo idoneo i propri operatori?

Partiamo dal presupposto che tutti ragionano in modo pratico e su base economica: “devo aumentare i miei guadagni e ridurre le mie spese”.

La questione è questa: la migliore tariffa voip (la più vantaggiosa in termini economici) è la soluzione che mi fa spendere meno e guadagnare di più?

Per rispondere a questa semplice (in apparenza) domanda bisogna valutare due fattori: 

  1. costo sostenuto
  2.  tempo perduto.

 Accanto alla solita domanda: “quanto costa il voip”, bisogna porsi una seconda domanda: “quanto mi costa un voip che non fa lavorare bene i miei operatori”?

 

Un traffico voip di bassa qualità può causare: perdite di tempo tra una chiamata e un’altra (tempi di attesa biblici), perdite di tempo e di clienti quando la chiamata non è chiara e limpida (i clienti, già infastiditi dalla chiamata, non tollerano facilmente una chiamata poco chiara o a singhiozzi), perdite di tempo legate all’indisponibilità da parte del fornitore voip (che genera un fermo generale delle attività di call center). Accanto a queste considerazioni enormi bisogna aggiungerci pure le perdite di tempo legate ad una cattiva assistenza e mancato supporto: spesso i softphone (i telefoni che vengono utilizzati per far partire la chiamata) hanno dei conflitti con windows o altri software installati e il mancato supporto aggiunge ulteriori perdite di tempo.

 

Considerate tutte queste possibili perdite di tempo ora bisogna valutare quanto costa un operatore che rimane fermo o che lavora male. Tale costo spesso è immensamente superiore al risparmio dato da un traffico voip economico ma scadente. 

Il mio voip è valido?

Facciamo un’ultima considerazione tecnica: valutiamo la “penetrazione” del traffico voip. La penetrazione è un parametro che ci dice con che velocità una chiamata voip parte e raggiunge il cliente finale e in che modo le chiamate vanno subito a buon fine rispetto a quelle che vengono perdute per motivi di congestione (cattivo voip, server di connessione lento, etc.). Questo è forse il parametro più importante perchè vi dirà a fine giornata quante chiamate “buone” avete fatto.

Il nostro consiglio è il seguente: quando valutate un voip o volete confrontarlo con uno migliore o più economico, non basatevi solo sulla tariffa, ma fate un’operazione vecchio stile: prendete la vostra “bolletta del voip”, prendete il numero di chiamate totali fatte e considerate pure le chiusure effettuate.

Controllate sempre la "bolletta"

Ultimissimo consiglio: guardare in che modo spendete i vostri soldi per il traffico voip (la cosidetta “bolletta”) è fondamentale anche perchè il vostro fornitore voip dev’essere trasparente nei costi e fornirvi informazioni precise su ogni singola telefonata fatta dicendovi quanto tempo è durata e quanto vi è costata. Fate sempre un controllo in più e non uno in meno sulla durata delle vostre telefonate e sulla tariffa applicata…potreste scoprire tante cose…

In un prossimo articolo vi racconteremo anche in che modo alcuni fornitori voip fanno i “furbi” ritoccando i costi in modo impercettibile e “bluffando” sui reali canali assegnati.