mc_altlogo

Paghi solo il voip…

Affare o fregatura?

Tariffe Voip

Conoscere i costi del call center

Quante volte ci siamo trovati di fronte offerte commerciali per call center dove ti viene regalato di tutto (dal software, alla connettività fino ad arrivare alle postazioni fisiche) in cambio del “solo” voip? Partiamo da un presupposto: “qua nessuno ti regala niente”. Potete passare ore, giorni, mesi a girare su internet alla ricerca di software gratuiti, ma siate certi chi ti regala qualcosa da una parte poi provvede a riprendersela (con gli interessi) da un’altra.

Cerchiamo di ragionare insieme però mantenendoci come sempre obiettivi nelle valutazioni.

Oggi offrire un servizio di CRM per call center ha un costo enorme: manutenzione dei server, supporto agli operatori e alle postazioni, sviluppo nuovi moduli, adeguamento alle norme vigenti e alle pressanti richieste delle grandi società mandatarie. Tutto questo rende impossibile regalare un buon software a meno che…….Certo a meno che io o ti offra un servizio di basso livello (senza assistenza, con software opensource sui quali è impossibile offrire un supporto adeguato…magari un bel Vicidial che oggi funziona e domani chissà…) o riesca a trarre guadagno in altro modo.

Ed ecco qua la fregatura: “Paghi solo il voip”.

E’ un po come quando negli anni 80 la SIP (buonanima) ti regalava il telefono di casa (quell’apparecchio bellissimo grigio che tra l’altro oggi ha anche un valore in quanto oggetto vintage) perchè paghi “solo” la bolletta. 

Il VoIP oggi rappresenta la maggiore spesa per i call center e più si va avanti e più sarà così; il traffico telefonico sta ogni giorno virando in direzione di telefonate esclusivamente verso i mobili. Sappiamo tutti benissimo che una chiamata verso il cellulare costa molto, ma molto di più di una chiamata verso il fisso; questa è una cosa vecchia come il mondo.

Facciamo due conti

Ma veniamo un po’ a noi: facciamoci due conti. In media un operatore dotato di un buon software (facciamo finta che sia questo il caso) riesce a parlare a telefono per quattro ore in un turno di lavoro di otto ore (non penserete che gli operatori parlino otto ore di seguito senza respirare eh?). Dal momento che il traffico voip viene calcolato in minuti di conversato (meglio ancora se il vostro fornitore vi fa il calcolo sui secondi perchè in questo modo non pagherete un intero minuto di conversazione a fronte di magari 10 secondi di chiamata) stiamo parlando di 240 minuti al giorno. Ora viene il bello: prendere la vostra calcolatrice e moltiplicate questo numero per i giorni lavorativi di un mese (vi aiuto io…..siamo sui 22/24 giorni) e per il numero totale dei vostri operatori. Quindi abbiamo 240minuti x 22 x operatori x tariffa voip. 

Alla fine conviene?

Viene facile capire quindi che se il benefattore (quello che vi sta regalando di tutto) applica una tariffa anche del 5% più alta di un comune fornitore, voi ci state perdendo….e neanche poco.

Fateveli sempre da soli i conti in tasca e non fateveli fare dagli altri. Nessuno regala nulla senza un secondo fine.

E’ il traffico VoIP il vero costo “tecnologico” di un call center; tale costo diventa ancora maggiore quando, per abbattere dei costi minimi, si risparmia sulla qualità del software e del traffico stesso; in tal caso aggiungiamo anche l’enorme costo delle perdite di tempo.

Comments are closed.